Premio Tavoletta d'oro

Partendo dal concetto di centralità del cioccolato si è impostato un progetto di lavoro che ha affrontato il tema della qualità nelle produzioni delle più importanti regioni europee a vocazione cioccolatiera con un focus importante sui distretti italiani del cioccolato.

L’obiettivo è stato e sarà sempre di più quello di fare il punto sul concetto di qualità. Questo non deve essere limitato esclusivamente alla scelta del cacao migliore a livello di gusto...

Qualità è:

  • sublime arte cioccolatiera e pasticcera,
  • la scelta delle materie prime,
  • profonda conoscenza e aggiornamento continuo,
  • rigoroso rispetto di una tradizione consolidata,
  • innovare il lavoro nelle piantagioni,
  • produrre, sperimentando, blend e aromatizzazioni sempre nuove,
  • inserire un buon cacao delle varie parti del mondo in produzioni di taglio industriale.

Durante i numerosi incontri che si terranno in varie occasioni: convegni, eventi come il Salon du Chocolat, scambi tra Associazioni europee di degustatori, il Forum europeo del cioccolato e dei cioccolatieri (un evento appositamente creato da Compagnia del Cioccolato) i cioccolatieri, esperti e giornalisti portano le loro considerazioni, ognuno dal suo osservatorio privilegiato per capire dove si trova il cacao, il suo valore e quale direzione sta prendendo.

La Compagnia del Cioccolato si fa carico, attraverso le sue molteplici attività, di comunicarlo ai consumatori. Sono state individuate grazie ad un lungo e complesso lavoro di valutazione, effettuato dalla commissione della Compagnia del Cioccolato delle linee guida.

Tra poco qualche anteprima sul Salon du Chocolat 2018!

 

I vincitori 2017

Per dare un punteggio (premio Tavoletta d'oro) ci si riferisce all'aspetto del cioccolato, al suono che produce quando si spezza, al suo profumo, all'aspetto fisico che ha durante la degustazione dal quale risalta la sua lavorazione, al gusto e al retrogusto che lascia.

Il cioccolato italiano sta diventando decisamente "grande" e sempre di più un punto di riferimento qualitativo nelle produzioni europee e mondiali.

Categoria Latte

Amedei

Toscano 32%

Categoria Latte ad alta percentuale di cacao

Slitti

Lattenero 45%

Categoria Fondente

Domori

Blend 70%

Categoria Cioccolato d'origine

Domori

Ocumare 77 al 70%

Categoria Gianduja

Guido gobino

Maximo +39

Categoria Aromatizzati

Ghardini

Tè verde Sakura

Creme Spalmabili

Slitti

Riccosa latte e nocciole 52%

 Frutti e canditi ricoperti

Maglio

limone cedrato

Cremino

Gobino

il cremino cappuccino

Praline

Amedei

croccantino nocciole e mandorle

Modicani

Sabadì

Giovinezza